Il corso, svolto attraverso la metodologia laboratoriale e partecipativa, si prefigge l’acquisizione di metodologie e di strumenti multimediali innovativi in ambito educativo e dei criteri fondamentali della progettazione e realizzazione di interventi formativi con i new media e con la CMC (Computer Mediated Communication).

La comparazione tra le diverse piattaforme LMS, tradizionali (Moodle), di social learning o ibride, avverrà anche in funzione di prove di valutazione e verifica degli apprendimenti e delle competenze e creazione di rubric per le competenze.

Il percorso laboratoriale, in modalità blended, prevederà la creazione di una classe on-line su piattaforma LMS (Fidenia, Edmodo o Schoology), la condivisione di materiale di approfondimento, simulazioni di didattica in classe, studio di casi, chat-room tra corsisti, materiali di studio e di esercitazione e altre risorse web;

Attraverso la comparazione, analisi e selezione di strumenti digitali e multimediali idonei alla didattica per competenze, i docenti saranno accompagnati nella costruzione di learning object (LO), utilizzando in modo adeguato software diversi, web based o istallabili, con particolare attenzione alle risorse open source.

La progettazione e l’organizzazione delle situazioni di apprendimento, con attenzione alla relazione tra strategie didattiche e contenuti disciplinari, avverrà tramite la creazione, gestione e implementazione continua e collaborativa di repository e archivi cloud didattici, con particolare attenzione alla content curation come pratica metodologica del corpo docente e come proposta didattica rivolta agli allievi.

Particolare attenzione verrà data alla tematica della flipped classroom quale setting di apprendimento finalizzato alla costruzione attiva della conoscenza e delle competenze dove le attività avvengono in modalità blended e l'uso delle nuove tecnologie è funzionale a fornire le adeguate risorse agli allievi al di fuori del contesto classe;

  • Completerà il percorso una fase di disseminazione e condivisione crossmediale open, con la creazione di bookmarks testuali e visuali condivisi tra i corsisti, wiki, padlet, symbaloo;