Abstract

   

Progettare per promuovere le competenze nei percorsi di alternanza scuola-lavoro;  valutare l’alternanza e certificare le competenze   (U.F.  1)

 

Docente:  FRANCESCO  PELLICO

 

L’attività formativa è incentrata prettamente a fornire orientamenti ed indicazioni per la progettazione, organizzazione, valutazione e certificazione dei percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro  alla luce di quanto previsto dalla Legge 13 luglio 2015, n. 107, articolo 1, commi dal 33 al 43.

L’Alternanza Scuola-Lavoro (ASL) rappresenta un valido completamento del percorso formativo di ciascun allievo, infatti la possibilità di far conoscere loro il mondo del lavoro costituisce un positivo arricchimento del bagaglio culturale, formativo e professionale.

Dopo aver esposto la tematica in oggetto, attraverso delle lezioni frontali e la proiezione di slide, si prevede la realizzazione di laboratori didattici volti alla progettazione di percorsi di alternanza in aziende private e pubbliche, cui seguiranno dei dibattiti.

L’azione è tesa a dare ai Corsisti gli strumenti e le nozioni necessarie per sviluppare in modo adeguato ed autonomo i percorsi di alternanza, inserendoli all’interno dell’iter formativo dell’Istituto di appartenenza, prevedendo altresì il trasferimento del sapere dei Corsisti, acquisito nel presente Corso, a favore delle Istituzioni scolastiche coinvolte per la progettazione e la gestione dei progetti di alternanza.

 

L’attività inizia illustrando il significato e le peculiarità, nonchè le finalità dell’alternanza scuola-lavoro, argomenti che saranno sviluppati anche mediante la proiezione di slide dedicate.

 

Di seguito saranno analizzate altre tematiche inerenti:  la valenza dell’alternanza;  le peculiarità, il significato e l’importanza dell’alternanza scuola-lavoro;  la dimensione europea;  l’alternanza  scuola-lavoro in Italia;  le finalità e gli obiettivi attesi, in termini di competenze, dall’alternanza scuola-lavoro;  il Registro nazionale per l’alternanza;  i  protocolli di intesa sottoscritti dal MIUR (a livello centrale) e dall’USR (a livello periferico);  la progettazione delle attività di alternanza;  il rapporto tra  Piano dell’Offerta Formativa, la programmazione didattica e l’alternanza;  i tempi ed i metodi di progettazione;  la  progettazione del curriculum dello studente.

 

Seguirà la trattazione delle tematiche riguardanti:  la progettazione e l’organizzazione dei percorsi di alternanza;  la strutturazione del percorso di alternanza da realizzare;  i requisiti che devono possedere le strutture ospitanti;  la convenzione ed il patto formativo da sottoscrivere;  i requisiti che devono possedere i tutor interni ed esterni;  la salute e la sicurezza degli studenti in alternanza;  le altre modalità di realizzazione dell’alternanza (la bottega–scuola, la  scuola impresa e l’impresa formativa simulata);  la valutazione e la certificazione delle competenze;  la valutazione dell’alternanza in sede di scrutinio;  il monitoraggio e la valutazione dell’alternanza.

 

Si prevede anche la disamina:  della progettazione e dell’attuazione del percorso di ASL;  delle risorse finanziarie necessarie per la realizzazione,  delle diverse  fasi del percorso di alternanza (pianificazione, progettazione e organizzazione); della realizzazione e della gestione operativa;  della necessità di stipulare delle apposite polizze con compagnie di assicurazione;  della gestione economica e finanziaria.

 

In ultimo verranno trattate ed analizzate le problematiche inerenti: la valutazione  dell’attività formativa;  lo studio per realizzare altri cicli di alternanza;  la certificazione ed i crediti formativi a favore degli studenti;  la rendicontazione contabile;  la divulgazione  dei risultati conseguiti.

 

Per porre in essere le attività di ricerca-azione, si ipotizza di realizzare un progetto di alternanza scuola-lavoro strutturato in diverse fasi. 

 

Saranno forniti ai Corsisti diversi supporti didattici cartacei e multimediali, quali:  la normativa di riferimento,  la Guida operativa per la scuola delle attività di alternanza scuola-lavoro edita dal MIUR nell’ottobre 2015,  la modulistica di riferimento (il modello di presentazione del progetto di alternanza scuola-lavoro,  il modello del patto formativo dello studente – modulo di adesione ai percorsi di alternanza scuola-lavoro,  la convenzione tra istituzione scolastica e soggetto ospitante,  il modello per la valutazione dei rischi per l’attività di alternanza scuola-lavoro,  la scheda di valutazione dello studente da compilare a cura della struttura ospitante,  la scheda di valutazione del percorso di alternanza scuola lavoro da compilare da parte dello studente,  la griglia delle attività dell’impresa formativa simulata, il fac-simile dell’attestato di certificazione delle competenze), i link delle “Buone pratiche” delle Camere di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato,  i materiali prodotti nei laboratori didattici,  i supporti multimediali creati,  le proprie pubblicazioni in materia di esperienze formative in azienda.